MIDO: l’alleato perfetto per le strumentazioni

Da oltre 50 anni Polyoftalmica si occupa della distribuzione di strumenti per l’oftalmologia. Matteo Cerlin, Specialista di Prodotto dell’azienda, ci racconta come la società ha vissuto MIDO fin dalla sua prima edizione.

Quando è nata la realtà società e come si è posta su mercato?

Nel 1966 a Milano come azienda di produzione riuniti e commercializzazione di alcuni marchi internazionali di strumentazioni di oftalmologia. Nel 2001 abbiamo rilevato la società e nel 2003 da Milano ci siamo spostati a Parma.

Quale spazio è stato dato da MIDO alla strumentazione?

Sempre una buona visibilità. Il mercato è cambiato molto: una volta MIDO era solo un momento dedicato alla vendita, adesso è anche una vetrina per le strumentazioni perché ospita tutti i produttori provenienti da ogni parte del mondo.

Qual è stato il MIDO più bello?

Nel 2016: abbiamo ricevuto una visita dalla scuola di ottica di Foggia e ho apprezzato l’entusiasmo dei ragazzi, che si sono dimostrati interessati alla nostra strumentazione. Grazie a questo incontro è nata la nostra collaborazione con alcune scuole.

Cosa pensa del nuovo percorso di MIDO?

Mi piace molto l’evoluzione della comunicazione e la presenza capillare tutto l’anno. Rispetto al passato, ci sono molte più aziende, spazi espositivi molto grandi che attirano con eventi visitatori.

MIDO è sempre la fiera più importante. Non ha eguali.

Il suo augurio per i 50 anni della Meraviglia?

Da 50 anni è la fiera più importante al mondo e mi auguro possa continuare in questa direzione!


Top