MIDO: appuntamento dal 6 all’8 febbraio 2021

Il Consiglio di Amministrazione di MIDO ha preso la decisione più difficile ma inevitabile: l’edizione del 50° di MIDO verrà spostata al 2021.
“Il protrarsi dell’emergenza sanitaria in Italia e la sua estensione rapida al resto del mondo insieme all’incertezza rispetto ai tempi di miglioramento della situazione globale, ci obbligano a prendere una decisione dolorosa, ma necessaria, a tutela degli espositori dei visitatori, dei buyer, degli stakeholder, dello staff e di tutte le persone coinvolte nell’organizzazione, gestione della manifestazione,” commenta il Presidente di MIDO Giovanni Vitaloni. ”L’edizione dei 50 anni viene spostata al 2021, che siamo certi sarà il momento di rilancio del settore dell’eyewear italiano e internazionale. La nostra volontà, e quella di tutti i nostri operatori, è ridare vita e linfa a un sistema economico sano, rallentato certamente dai terribili accadimenti che stiamo vivendo, ma che non ha mai perso la sua forza propulsiva”.

La 50^ edizione di MIDO si svolgerà da sabato 6 a lunedì 8 febbraio 2021 presso Rho Fiera Milano. Le date sono anticipate di circa 3 settimane rispetto all’abituale svolgimento della fiera. “Questa è una scelta importante, che avremmo annunciato durante la manifestazione del 2020,”continua Giovanni Vitaloni. ”Si tratta di alcune settimane di anticipo che possono offrire un’ulteriore spinta al business dell’occhialeria a livello mondiale e italiano”. “In questo complesso momento storico – prosegue il Presidente di MIDO – le aziende, nationali ed internazionali, stanno faticando per trovare un equilibrio tra la necessità di non arrestare il lavoro e quella imperativa di garantire la sicurezza dei dipendenti, in un permanere di ridotti ricavi e costi in crescita. Per questo dobbiamo lavorare per far sì che, quando sarà superata la fase più acuta dell’emergenza, le aziende sappiano di poter contare su MIDO per presentare collezioni, macchinari, le innovazioni dell’oftalmica, gli ultimi ritrovati tecnologici e, ciascuno per il proprio campo di specializzazione, tornare a fare affari. MIDO può giocare un ruolo determinante nella ripresa, creando in un clima di ritrovata fiducia un’alleanza tra espositori e visitatori”.

Intanto, aspettando MIDO 2021, la piattaforma digitale MIDO4U contribuisce a mettere in contatto gli espositori che lo vorranno con i buyer internazionali. “La piattaforma digitale è uno strumento che non sostituisce sicuramente la fiera reale, che consente l’incontro tra persone e lo scambio tra professionisti,”– conclude Vitaloni – “ma offre una modalità di interazione concreta e accessibile, ancorché solo virtuale, per garantire al settore la possibilità di continuare a tessere relazioni commerciali. Vi aspettiamo il 6, 7, 8 febbraio 2021. Take care”.

Top