Dolomiticert e Certottica diventano il primo presidio italiano a contrasto del COVID.

Dolomiticert estende gli accreditamenti e diventa il primo presidio certificativo nazionale contro il Covid: assumendosi un impegno economico importante, come promessa nei confronti del territorio, infatti, l’istituto di Longarone potrà a breve validare tutti i Dispositivi di Protezione delle vie respiratorie, dell’udito e contro gli agenti biologici dannosi.

Lo staff di Dolomiticert, in piena pandemia, è stato subissato di richieste di certificazione delle mascherine e dei camici riuscendo ad assistere i produttori solo grazie a contatti con laboratori esterni.

Per tale motivo, i vertici si sono mossi immediatamente per implementare la struttura con i macchinari necessari, pur non ottenendo il sostegno da parte di nessuna istituzione pubblica.

Grazie alla celerità e alla precisione del lavoro, si è conclusa positivamente la visita da parte degli ispettori di Accredia per l’estensione dell’accreditamento e, con la delibera odierna, è stata ufficializzata la certificazione dei Dispositivi sopra citati.

Chi è Accredia

Accredia è l’Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal Governo italiano ad attestare la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi di certificazione, ispezione e verifica, e dei laboratori di prova e taratura, che opera senza sotto la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico.

Con l’ok di Accredia, dunque, è ufficializza la possibilità di Dolomiticert a sostenere le aziende anche in questi ambiti che, oltre alle mascherine e i camici, riguardano le protezioni per il corpo, per l’apparato uditivo, per le mani e braccia contro gli agenti chimici, il freddo e il calore, contro le scosse elettriche, le sostanze e le miscele pericolose per la salute, gli agenti biologici nocivi, e tutta una serie di altre categorie che completano il ventaglio di offerte del laboratorio.

Il commento di Luigino Boito, Amministratore Unico

“Questo investimento rende la nostra sede di Longarone, con Certottica che certifica tutti i dispositivi di protezione dell’occhio e, di conseguenza, anche le visiere, l’unico presidio in Italia in grado di sostenere le realtà dei settori messi a dura prova dalla pandemia, e, di fatto, il principale punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale per tutti i produttori di DPI da capo a piedi”.

Per il completamento dell’iter burocratico restano la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’avvenuto accreditamento da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero del Lavoro e l’inserimento nel sistema europeo Nando della nuova estensione.

L’Area Marketing di Dolomiticert è comunque già disponibile a soddisfare le eventuali richieste di prova dei Dispositivi sopra descritti (info@dolomiticert.it – 0437/573407).

Top