La formazione in Veneto porta la firma di Certottica

Dalle strategie di marketing all’industria 4.0 fino all’amministrazione e alle normative in aggiornamento: grazie all’approvazione di 8 progetti su 8 presentati in seno all’ultimo protocollo d’intesa siglato dalla Regione del Veneto e ANFAO – Associazione Nazionale Fabbricanti e Articoli Ottici, la formazione del settore occhialeria in Veneto porta la firma di Certottica anche per il prossimo triennio.

La prima esperienza, dal 2016, ha registrato il coinvolgimento di oltre 100 aziende del settore per più di 3.800 ore di attività di formazione, workshop e consulenza erogate da Certottica, con la collaborazione del partner Reviviscar. Forti di questi risultati, l’Assessorato guidato da Elena Donazzan e ANFAO hanno deciso, sempre nel solco del Fondo Sociale Europeo, di strutturare un nuovo protocollo per lo sviluppo continuo del settore attraverso la crescita delle competenze delle risorse umane. Sul piatto 1.500.000 euro che verranno finanziati al 50% dalla Regione e dall’Associazione di categoria.

“Il significato di questo accordo” – hanno spiegato i partner – “è molteplice in quanto mette in atto una fattiva ed efficace collaborazione pubblico-privato, attribuisce attenzione e importanza al settore dell’occhialeria e rinnova per le imprese l’opportunità di investire nelle competenze delle proprie risorse umane e nella ricerca di figure specializzate e profili tecnici ad oggi più complessi da individuare”.

Il bando per l’individuazione dei progetti formativi, ha visto scegliere gli 8 progetti presentati dall’Area Formazione di Certottica, 4 rivolti agli occupati racchiusi sotto il titolo “T4.O – Training for Organizations” e 4 per disoccupati/inoccupati nominati “POW-ER. People On Work EyeweaR”. Questi macro filoni verranno “esplosi” con la collaborazione del partner Reviviscar, sulla base delle esigenze delle aziende e del mercato.

In concreto, saranno oltre 4.600 le ore di interventi, combinabili in workshop, formazione di breve/media durata, training in modalità outdoor, consulenze e visite di studio e una dozzina di percorsi formativi, completati da tirocinio aziendale per specializzare i nuovi profili tecnici che le realtà del settore faticano a trovare.

“Questo protocollo – hanno commentato da Certottica – ci consentirà di concretizzare l’ambizioso progetto del politecnico dell’occhialeria, incubatore dell’intera offerta formativa destinata al settore – che darà dignità ad un Distretto con 150 anni di storia”.

L’avvio è imminente e per illustrare in modo specifico le molteplici tematiche e le opportunità formative, Certottica sta programmando due seminari nella sede di Longarone il 9 luglio (indicativamente dalle 9.00 alle 13.00 i percorsi per inoccupati e dalle 14.00 alle 18.00 i temi dedicati agli occupati).


Top